Bhagavan Sri Sathya Sai Baba

 

 

Desidero condividere un pensiero rivolto a Colui che nel maggio del 1993, in un periodo critico della mia esistenza, è entrato nella mia vita e, come vento impetuoso ha spazzato via i miei problemi, come pioggia d’estate ha lavato via il dolore dalla mia anima. Nel dicembre dello stesso anno “circostanze” non cercate mi hanno condotta ai Suoi piedi sulla sabbia del mandir di Prashanti Nilayam.

Egli è la Madre che mi ha dato la vita una seconda volta, Egli è il Padre che mi ha accolta con le protettive parole “Finalmente sei qui! Era da tanto tempo che ti aspettavo!”

Bhagavan mi ha condotta sul sentiero della Devozione, poi su quello della Ricerca dove umilmente tento di muovere incerti passi.

Egli è stabilmente presente nel loto del mio cuore ed io non finirò mai di ringraziarLo per avermi fatto il dono dei Suoi insegnamenti e della Sua presenza. 

Chandra 

Bhagavan Sri Sathya Sai Babaultima modifica: 2008-07-05T10:30:00+02:00da chandradevi
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Bhagavan Sri Sathya Sai Baba

  1. Grazie carissima Chandra! Mi hai appena fatto un regalo splendido…ho appena aperto il tuo blog e non ho più parole…si, il mio cuore batte forte forte….GRAZIE…Swami mi è apparso come se si presentasse in sogno..all’improvviso, senza preavvertirmi.. Mi ha colta di sorpresa…poichè non lo sapevo !! Tra l’altro stanotte alle 4, 20 festeggio la mia nascita in questa vita…sarà un compleanno bellissimo… lo so già …perchè è iniziato con la Sua Benedizione, con il Suo sguardo…con il Suo saluto…con il Suo Amore…infinito. Grazie, Chandra. Domani la gioia di vivere sarà ancora più intensa, perchè ancora più profonda, con Swami accanto, presente e reale ovunque….Om Sai Ram! Jothy

  2. Buon compleanno cara Jothy;
    sono felice per il regalo che ti ha fatto Swami attraverso il blog. Niente mai accade per caso.
    Ti auguro di continuare a percepire per tutto il tempo della tua vita, con questa intensità, la Sua presenza ovunque e in tutto.
    Om Sai Ram.
    Chandra

  3. Parafrasando Raphael:

    “Avatara: concretizzazione, spesso a livello umano o comunque individuale (grossolano o sottile), ovvero incarnazione del principio e delle Idee universali in una forma particolarmente “perfetta” ad esprimerli, e nota e comprensibile agli umani. E’ caratterizzato da una personalita limitata al tempo dell’incarnazione e diversa da un’incarnazione all’altra.”

    pare proprio che Sai Baba rientri eccome in questo! 🙂

    p.s.:mai visto un video con una materializzazione come quella del lingam dalla mano!!!

Lascia un commento